Semantic Self Service Procurement Catalogue

Un catalogo elettronico ha uno scopo chiaro: automatizzare il processo di acquisto per tutti i beni e servizi che non sono né materie prime o componenti dei prodotti finiti venduti dalla società (che sono normalmente gestiti dal ERP). Questi sono i servizi e i materiali indiretti impiegati nel processo di produzione o di manutenzione degli impianti, così come la cancelleria, i dispositivi di protezione personali, i materiali di laboratorio di ricerca e sviluppo e molti altri ancora. Tali elementi sono più complessi delle materie prime: sono molto più numerose (anche 10 volte di più), e comprendono elementi che differiscono ampiamente in natura e per specifiche tecniche. Essi sono anche più complessi come processo d'acquisto: migliaia di fornitori, ordini piccoli, imprevedibile domanda interna.

In altre parole, la maggior parte dei costi di gestione del ciclo di acquisto è concentrata sugli Indiretti (MRO Maintenance Repair & Operation parts). Questo è il motivo per cui è strategico per una società automatizzare il loro approvvigionamento.

La semantica gioca un ruolo strategico nel raggiungimento di questo obiettivo.
3SP (Semantic Self Service Procurement catalog) utilizza la semantica per offrire servizi potenti e mirati:
per i clienti interni, è un modo semplice per trovare gli elementi utilizzando il proprio linguaggio naturale, senza la necessità di sapere esattamente come tali elementi sono descritti o classificati nel catalogo; mentre l’ufficio acquisti ha una gestione autonoma dei contenuti del catalogo, dei fornitori e dei suoi clienti interni.
3SP prende in carico automaticamente un nuovo elenco di item ed effettua i controlli di coerenza tra gli ordini e le condizioni di vendita. Ha inoltre un proprio work flow per le approvazioni a fronte di una serie di criteri. 3SP gestisce anche il ciclo dell'ordine per nuovi beni e servizi che non sono ancora in catalogo, mantenendo così traccia di tutti gli acquisti.
I fornitori che accedono alle funzioni di 3SP hanno la possibilità di aggiornare la loro offerta, verificare ed eseguire gli ordini ricevuti, o comunicare variazioni che richiedono l'accettazione da parte del cliente interno. Questa tecnologia riduce al minimo le discrepanze tra gli ordini e le vendite, rendendo più facile gestire i pagamenti delle fatture.